CATEGORIE #contromano


Voglio la Luna

Ore 13 e qualcosa. Porto di Piombino, stazione marittima. Prima rovente e sconclusionata domenica di agosto. La situazione qui attorno è esattamente molto peggio di come possiate ragionevolmente immaginare. Sono avvolto in un involucro caotico fatto di gente che suda, corre, mangia, attende, litiga, bacia, compra, chiede, fuma, gioca, telefona, legge, urla, chiama, risponde, insegue, piange, ride, vive. Da qui si naviga per l’isola d’Elba, per la Corsica e per la Sardegna. La Moby diretta ad Olbia lascerà il continente soltanto nel primo pomeriggio. Nel frattempo cerco refrigerio e ispirazione tra gli scaffali di una piccola libreria. Scelgo un paio di titoli interessanti […]

dav

di quando il cuore sa di asfalto 

Lo chiami dolore. Ma soltanto perché hai dimenticato che il vero dolore è invece ben altra cosa. Che adesso ricordi soltanto quello che ti va di ricordare. E tutto il resto lo hai accuratamente nascosto da qualche parte, in uno spazio buio ed inaccessibile. In uno spazio dove la tua testa ad un certo punto non riesce ad arrivare più. Quando tutto sembra perduto puoi far largo alla paura. La prima scorciatoia è quella buona, quella che ti riporta a casa. Perché la paura in fondo è la soluzione. La peggiore delle soluzioni ma pur sempre una soluzione. Che perdi […]


image

del fatto di correre e di altre cose

Qualcuno scappa e qualcuno insegue. Qualcuno più semplicemente corre. E qualcuno più semplicemente corre per stare al passo con la vita. Qualcuno sale e qualcuno scende. Qualcuno invece è fermo. Che si cade e ci si rialza. Qualcuno vince e qualcuno non sa perdere. Qualcuno cerca la forza per tagliare un traguardo. Qualcuno corre per sentire che va. Qualcuno corre per sentire che suda. Qualcuno corre senza sapere perché. Qualcuno corre senza sapere come. Qualcuno corre senza sapere dove. Qualcuno corre per cercare un sorriso. Qualcuno corre per donare un sorriso. Qualcuno corre perché non è rimasto altro da fare. […]


Finish Line is a Magical Place

So che non è vero. Che non è affatto vero. Per correre una maratona non devi essere un supereroe. Che la maratona è soltanto una drammatica sfida con te stesso. E non ci sono nemici da battere o avversari da sconfiggere. Tranne uno: la tua fottuta paura di non farcela. Che per infrangere i tuoi limiti devi prima conoscerli. E che se adesso stai correndo una maratona quei limiti vuol dire che li conosci bene. E che se stai correndo una maratona è perché vuoi dimostrare a te stesso che è arrivata l’ora che quei limiti hai deciso di infrangerli. […]


IMG_20141223_222129

Due o tre dubbi | su Babbo Natale

Martina e Federica le hanno detto che era tutta una presa in giro. Che i regali non li porta quel simpatico omone vestito di rosso. Che non ci sono renne. Che quella risata rassicurante era tutta una messa in scena. Che non ci sono folletti magici impegnati tutto l’anno ad impacchettare doni. Che le lettere sono tutte nascoste nel vecchio comodino di nonno. E che – per farla breve – a Babbo Natale ci credono solo i bambini gaggi.